Il nostro sito usa i cookies.
Il sito contiene anche cookies di terze parti.
Per avere maggiori informazioni o limitarne l'uso clicca qui

USERNAME
PASSWORD
SEDE LEGALE:
Via Eritrea 20 - 10142 Torino
P. IVA e nr. iscrizione Registro Imprese 06608820012
Tel. 011.403.71.73 - Fax 011.411.25.90
SEDE AMMINISTRATIVA:
Via Eritrea 33/B - 10142 Torino
Tel. 011.197.018.96 - Fax: 011.197.021.01

Numero iscrizione Albo Cooperative A122973
E-mail: marca@coopmarca.com
privacy e cookies

Il presente Codice Etico costituisce parte integrante del Modello di Organizzazione e Gestione previsto dal D.Lgs. 231/2001 e dall'art. 30 D. Lgs. 81/08 ed è rivolto agli amministratori, ai dirigenti, ai membri degli organi sociali, ai soci, ai dipendenti di Marca e a tutti coloro che entrino in rapporto di qualsiasi natura, anche solo temporaneo, con la Cooperativa Cooperativa ("Destinatari")

1. PREMESSA
MARCA S.c.s. (di seguito "Marca" o la "Cooperativa"), ha elaborato il presente Codice Etico al fine di individuare ed esplicitare con chiarezza e trasparenza i principi e i valori cui la Cooperativa si ispira nella propria attività e nel perseguimento dei propri obiettivi ed interessi.

Marca considera imprescindibili tali principi e valori e si impegna ad uniformarsi agli stessi ed a pretendere che ad essi si uniformino tutti coloro che fanno parte della Cooperativa, nonché tutti quei soggetti che entrino in qualsivoglia rapporto con la medesima.

Il presente Codice Etico, approvato dal Consiglio di Amministrazione di Marca, costituisce documento ufficiale e parte integrante e sostanziale del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato ai sensi del D.Lgs. n. 231/01 allo scopo di prevenire la commissione dei reati ivi contemplati, e comunque condotte illecite anche non espressamente previste nel suddetto Decreto.

La Cooperativa promuove nei confronti di tutti i dipendenti, i soci, i collaboratori esterni ed i terzi in generale, l'osservanza dei sopradetti principi con lo scopo di garantire condizioni di lavoro rispondenti alle disposizioni legislative vigenti e, attraverso l'individuazione delle misure tecniche e organizzative, il miglioramento della qualità di vita nell'ambiente lavorativo per la tutela della salute e sicurezza.

In nessun modo, la convinzione di agire nell'interesse o a vantaggio di Marca può giustificare l'adozione di comportamenti in contrasto con i valori ed i principi aziendali espressi nel presente Codice.
2. AMBITO DI APPLICAZIONE E FINALITÀ DEL CODICE ETICO
Il presente Codice Etico è vincolante per gli amministratori, i dirigenti, per i membri degli organi sociali, per i soci, per i dipendenti di Marca e per tutti coloro che operino, entrino anche solo temporaneamente in contatto o in rapporto con la medesima Cooperativa. Il presente Codice è dunque in ogni caso applicabile nei riguardi dei suddetti soggetti, a prescindere dalla tipologia, natura, modalità di rapporto che venga concretamente instaurato con Marca.

I soggetti sopra richiamati, nel prosieguo definiti "Destinatari", sono tenuti a conoscere e ad osservare il Codice Etico ed ogni suo aggiornamento.

Al fine di assicurare una corretta comprensione dei valori e dei principi contenuti nel presente Codice Etico nonché il loro pieno rispetto, Marca si impegna a divulgare il medesimo a tutti i suoi destinatari mediante apposite attività di informazione.

Marca si impegna altresì a garantire l'approfondimento e l'aggiornamento del Codice Etico al fine di adeguarlo ad ogni eventuale modifica normativa e/o a situazioni, fatti, comportamenti che rendano opportuno l'aggiornamento.

Il compito di vigilare sul puntuale rispetto del presente Codice Etico spetta anche all'Organismo di Vigilanza (di seguito "OdV") al quale potranno essere indirizzate, oralmente o in forma scritta, segnalazioni di condotte ritenute lesive dei principi e valori dettati dal presente Codice Etico.

Marca assicura, nell'ipotesi di segnalazioni di condotte ritenute lesive del Codice Etico, una seria ed adeguata valutazione dei fatti e, ove necessario e/o opportuno, l'adozione di misure sanzionatorie e/o correttive, garantendo la necessaria riservatezza dell'identità del segnalante, salvi gli obblighi di legge.
3. PRINCIPI E NORME DI COMPORTAMENTO
3.1 Principi generali.
Marca ed i Destinatari del presente Codice Etico ispirano la propria attività al rispetto delle leggi, dei regolamenti e di ogni altra norma giuridica in vigore nell'ambito territoriale in cui operano.

I principi di onestà, imparzialità, correttezza, lealtà, trasparenza e rispetto reciproco rappresentano i criteri di fondo cui deve informarsi tutta l'attività aziendale e a cui devono ispirarsi in particolare i Destinatari nonché tutti i soggetti che, a vario titolo, interagiscono con Marca.

A titolo esemplificativo ma non esaustivo, ai Destinatari è vietato il perseguimento di interessi personali che possa arrecare un pregiudizio di qualsiasi natura a Marca, l'adozione di condotte che possano arrecare danno all'immagine della Cooperativa, l'utilizzo di beni, risorse o servizi della Cooperativa per scopi diversi da quelli propri o consentiti, la diffusione a terzi o a fini privati di informazioni o notizie che riguardino Marca, ogni altra azione o comportamento che sia contrario ai principi e alle finalità perseguite da Marca in base al proprio Statuto, al presente Codice, alle procedure e prassi aziendali.

La Cooperativa promuove il rispetto dell'integrità fisica, morale e culturale della persona, rifugge da ogni discriminazione basata sull'età, sul sesso, sulla sessualità, sullo stato di salute e di integrità fisica, sulla razza, sulla nazionalità, sulle convinzioni religiose e politiche.

Allo stesso modo le attività ed i comportamenti dei Destinatari del presente Codice Etico devono essere improntati ai predetti principi evitando qualsiasi genere di discriminazione. Nell'ambito della selezione del personale - condotta nel rispetto delle pari opportunità e senza discriminazione alcuna sulla sfera privata e sulle opinioni dei candidati ? Marca opera con criteri di piena trasparenza, correttezza, imparzialità ispirando la propria scelta esclusivamente a criteri di professionalità e competenza.

Tutte le decisioni aziendali sono ispirate al rispetto della persona, ai principi di equità, imparzialità, fiducia. Allo stesso modo i dipendenti di Marca dovranno improntare le loro azioni e i loro comportamenti ai principi di onestà, lealtà, correttezza, trasparenza.

3.2 Principi di lealtà e trasparenza.
L'attività dei Destinatari del Codice Etico deve essere finalizzata esclusivamente al perseguimento degli obiettivi dell'azienda.

Il rapporto fra Marca ed i Destinatari del Codice Etico è improntato a lealtà, rispetto e fiducia reciproca garantiti anche dall'impegno al pieno rispetto degli obblighi rispettivamente assunti con il contratto di lavoro e con ogni altra forma di rapporto contrattuale nonché del contenuto del presente Codice Etico.

3.2.1 Conflitto di interessi.
I Destinatari sono tenuti ad evitare il rischio, anche solo potenziale, di porre in essere azioni e/o comportamenti che possano generare conflitti di interesse. Gli stessi Destinatari sono altresì tenuti ad evitare situazioni in cui interessi personali possano influenzare l'imparzialità e/o l'eticità del comportamento e, da ultimo, devono astenersi dall'avvantaggiarsi personalmente di opportunità d'affari di cui sono venuti a conoscenza nello svolgimento delle proprie funzioni.

3.2.2 Tutela della riservatezza.
Tutte le informazioni e i dati in possesso di Marca sono trattati e conservati nel rispetto della vigente normativa in materia di tutela della privacy.

È fatto assoluto divieto ai Destinatari di utilizzare e trattare informazioni e dati in possesso dell'azienda per finalità personali e/o di terzi e, comunque, per finalità diverse da quelle consentite, nonché utilizzare informazioni o notizie, acquisite nell'espletamento delle proprie mansioni lavorative per Marca, a vantaggio proprio e/o di terzi.

3.2.3 Rapporti con i soci e collaboratori
La cooperativa rispetta, valorizza e riconosce le diversità e le differenze relative al genere, all'orientamento sessuale, all'età, allo stato di salute, alla cultura di origine, al credo religioso ed alle opinioni politiche.

La cooperativa tratterà ogni lavoratore con dignità, rispetto e moralità. Nessuno potrà essere sottoposto ad abusi fisici, sessuali, psicologici, morali e verbali, né ad alcuna forma di discriminazione e di emarginazione.

Marca rispetta le norme poste a tutela della donna, della parità di trattamento e di opportunità, a tutela e a sostegno della maternità e della paternità, rifiutando ogni forma di discriminazione.

La cooperativa attuerà tutte quelle procedure atte a favorire il dialogo e l'espressione soggettiva e collettiva. Inoltre Marca favorirà tutte le forme di partecipazione ai processi decisionali. In ambito lavorativo la cooperativa persegue il principio della formazione continua ritenendolo elemento fondamentale per attuare e favorire la crescita personale e professionale dei soci e collaboratori. Inoltre implementa il lavoro di gruppo esercitando le responsabilità e l'autorità secondo criteri di equità e trasparenza dei compiti. L'obiettivo è lo sviluppo un clima aziendale che renda possibile l'espressione, il dialogo e lo scambio di opinioni e di interessi.

Marca non fa uso di lavoro forzato né in altro modo vincolato, né comunque irregolare. Non impiega lavoratori con età inferiore a quella stabilita dalla normativa in vigore e, comunque, nel pieno rispetto delle norme poste a tutela dei bambini e degli adolescenti. Non è tollerata alcuna forma di lavoro irregolare ed è fatto divieto di porre in essere forme di mobbing a danno dei lavoratori. Sono vietate altresì ogni forma di favoritismo e di discriminazione nella ricerca e selezione del personale che è scelto sulla base delle esigenze della cooperativa richiedendo ai candidati i necessari profili professionali.

La cooperativa favorisce la formazione, l'aggiornamento e la supervisione professionale degli operatori. Gli interventi hanno l'obiettivo di valorizzare la professionalità e ridurre e prevenire infortuni sul lavoro. Inoltre la cooperativa riconosce e rispetta il diritto dei lavoratori di associarsi liberamente e di contrarre collettivamente.

Infine la cooperativa Marca scs riconosce come valore fondamentale la corretta informazione dei soci, degli organi e delle funzioni competenti in ordine ai fatti significativi concernenti la gestione societaria e contabile. Assicura la corretta tenuta dei libri sociali nel rispetto della legge e dello statuto e garantisce il rispetto dei principi di veridicità e correttezza nella predisposizione di qualsiasi documento, giuridicamente rilevante e non.

3.2.4 Rapporti con la P.A. e l'Autorità Giudiziaria.
I rapporti, di qualsiasi genere, intrattenuti con le Pubbliche Amministrazioni centrali e periferiche, gli enti pubblici, gli enti locali, le autorità pubbliche di vigilanza, i pubblici dipendenti, i pubblici ufficiali, gli incaricati di pubblico servizio, i dirigenti ed i funzionari che agiscono per conto della Pubblica Amministrazione e degli enti pubblici o assimilabili, e, in ogni caso, con gli interlocutori istituzionali, sia italiani che esteri, sono condotti in conformità alla legge e nel rispetto dei principi di lealtà, correttezza, trasparenza, veridicità e verificabilità delle informazioni fornite e/o assunte.

È assolutamente vietato promettere, offrire o consegnare ai suddetti soggetti, direttamente o indirettamente, denaro, beni o qualsiasi altra utilità, così come ricercare o instaurare nei loro confronti relazioni personali di favore, influenza o ingerenza. Allo stesso modo, è assolutamente vietato ricevere denaro, beni o qualsiasi altra utilità dai suddetti soggetti.

È fatto, più in generale, divieto assoluto di interferire in qualsivoglia modo e con qualsivoglia mezzo nelle libere e autonome decisioni dei pubblici ufficiali o degli incaricati di pubblico servizio o, in ogni caso, dei pubblici dipendenti.

I rapporti intercorrenti tra Marca e l'autorità giudiziaria, le autorità di vigilanza, le forze dell'ordine e qualunque pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio che sia titolare di poteri ispettivi e/o investigativi sono improntati a principi di leale collaborazione, correttezza, trasparenza e completezza, veridicità e verificabilità delle informazioni fornite.

I Destinatari non devono ostacolare in alcun modo, anche mediante l'omissione delle comunicazioni dovute, l'esercizio delle funzioni delle suddette Autorità e la corretta amministrazione della giustizia.

3.2.5 Rapporti con consulenti, fornitori ed appaltatori.
Il rapporto con i consulenti, i fornitori e gli appaltatori di Marca è improntato a principi di onestà, lealtà, imparzialità, trasparenza, rispetto reciproco, professionalità, serietà, cortesia, riservatezza e tutela della concorrenza, al fine di garantire il pieno raggiungimento degli obiettivi dell'azienda in conformità alle norme, alle procedure ed alle prassi applicabili nonché nel pieno rispetto delle norme poste a tutela dell'ambiente e della salute.

3.2.6 Rapporti con i clienti.
Marca, nei rapporti con i propri clienti diretti, si ispira a principi di trasparenza, verificabilità e tracciabilità delle operazioni effettuate, serietà, correttezza e tutela dell'ambiente. I clienti e, più in generale, qualunque soggetto che intrattenga qualsivoglia rapporto con la Cooperativa, sono tenuti a rispettare le regole ed i principi formulati nell'ambito del sistema di gestione ambientale, le disposizioni e modalità di comportamento indicate nelle singole procedure che compongono il suddetto sistema, nonché principi, regole, procedure contenute nel Modello predisposto ai sensi del Decreto Legislativo 231/2001 e s.m.i. di cui il presente Codice è parte integrante.

Nell'ipotesi in cui siano avviati rapporti commerciali con nuovi clienti, nonché nella gestione di rapporti già esistenti, si dovrà evitare di intrattenere rapporti con soggetti implicati o per i quali si abbia il sospetto siano implicati in attività illecite nonché con soggetti implicati o per i quali si abbia il sospetto siano implicati in attività connesse all'utilizzo illegale di manodopera.

A tale fine sarà cura di Marca assumere informazioni, notizie e comunque fare tutto quanto necessario per assicurare l'affidabilità dei clienti in relazione a quanto sopra indicato.

3.2.7 Rapporti con i terzi.
Amministratori, dirigenti, membri degli organi sociali, dipendenti, soci, consulenti e collaboratori esterni non possono dare e/o ricevere alcun corrispettivo da parte di chicchessia per il compimento di un atto di loro competenza né cedere ad alcuna forma di condizionamento esterno nell'espletamento dei loro incarichi aziendali.

In linea ai principi cui si ispira Marca, è vietato fare o ricevere omaggi, fatta eccezione per omaggi di modesto valore e comunque non posti in correlazione con richieste, favori, utilità di alcun genere.

I regali promozionali aziendali sono ammessi purché non siano rivolti ad esercitare pressioni, condizionamenti, ad ottenere favori e/o utilità quale corrispettivo di ogni genere a favore di Marca, degli Amministratori, dirigenti, membri degli organi sociali, dipendenti, soci.

3.2.8 Principi di lealtà e trasparenza nella gestione di fondi pubblici.
Marca condanna qualsiasi comportamento finalizzato ad ottenere, da parte dello Stato, della Pubblica Amministrazione, degli organismi europei o di altro ente pubblico, qualsivoglia tipo di contributo, finanziamento, mutuo agevolato o altra erogazione della stessa natura con modalità illecite.

È vietato destinare a finalità diverse da quelle per cui sono stati concessi contributi, sovvenzioni e finanziamenti ottenuti dallo Stato, dalla Pubblica Amministrazione o da altro ente pubblico o dagli organismi europei anche di modico valore e/o importo.

Tutti i fatti rappresentati, le dichiarazioni rilasciate e la documentazione presentata a corredo di domande per l'ottenimento delle suddette erogazioni devono rispondere ai principi di trasparenza ed essere corretti, veritieri, accurati, completi e verificabili.

3.2.9 Registrazioni contabili e normativa in materia di illeciti societari.
Marca si ispira a criteri di correttezza, trasparenza, completezza, veridicità e verificabilità nella gestione della propria contabilità e nella redazione e/o compilazione di qualsiasi documento in cui vengano esposti elementi economici, patrimoniali e finanziari della Cooperativa, garantendo il pieno rispetto della normativa di settore.

I soggetti che, a qualunque titolo ed in qualunque modo, sono coinvolti nelle attività di formazione del bilancio, delle scritture contabili e/o di altri documenti analoghi, sono tenuti ad assicurare la completezza, veridicità e chiarezza delle informazioni fornite, nonché l'accuratezza dei dati e delle elaborazioni effettuate, operando con criteri prudenziali, nel rispetto delle tecniche contabili di concreta applicazione.

Marca garantisce piena collaborazione e trasparenza nei rapporti con il Revisore dei Conti.

Marca condanna e vieta ogni forma di ricettazione, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita.

3.2.10 Gestione ed uso di sistemi e strumenti informatici e tutela del diritto d'autore.
I computers ed i sistemi informatici di Marca devono essere utilizzati esclusivamente quale strumento di lavoro, nel rispetto della normativa di settore.

La Cooperativa individua ed adotta sistemi idonei ad impedire la commissione di reati informatici e a garantire il corretto utilizzo delle apparecchiature informatiche fornite ai propri dipendenti e collaboratori.

In particolare la Cooperativa condanna e contrasta tutte le condotte illecite commesse con l'utilizzo di sistemi informatici, quali, a mero titolo esemplificativo, l'uso e lo scambio di materiale pornografico o pedopornografico o l'accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico.

Marca utilizza sistemi informatici nel pieno rispetto della normativa in materia di diritto d'autore e vieta l'acquisizione di programmi, applicazioni operative e di ogni altra componente informatica in assenza delle prescritte licenze.

3.3 Tutela della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro.

3.3.1 Obiettivi e Principi generali

La Cooperativa ha quale obiettivo strategico quello di operare costantemente per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché di rendere noti i principi di sicurezza e salute che l'azienda pone alla base della propria attività, promuovendone altresì l'osservanza presso tutti i Destinatari del presente Codice Etico.

La corretta applicazione della legislazione vigente e il rispetto della normativa tecnica ad essa connessa rappresentano per Marca, unitamente alla attività di informazione e formazione dei lavoratori ed al coinvolgimento degli stessi, gli strumenti indispensabili per il raggiungimento, mantenimento e miglioramento di condizioni di lavoro e dell'ambiente tali da garantire la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, dei collaboratori e dei terzi presenti in azienda.

Marca si impegna a diffondere e a far conoscere a tutti i livelli aziendali il presente Codice Etico ed a fornire, qualora necessario, ogni opportuno chiarimento.

Le decisioni assunte dalla Cooperativa in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro - che vengono debitamente rese note a tutti coloro che intrattengano un qualsivoglia rapporto di lavoro con la medesima - sono ispirate al dettato dell'art. 15 del D.Lgs. n. 81/08 nonché ai seguenti principi di derivazione comunitaria:
a. evitare i rischi;
b. valutare i rischi che non possono essere evitati;
c. combattere i rischi alla fonte;
d. adeguare il lavoro all'uomo, in particolare per quanto concerne la concezione dei posti di lavoro e la scelta delle attrezzature di lavoro e dei metodi di lavoro e di produzione, in particolare per attenuare il lavoro monotono e ripetitivo e per ridurre gli effetti di questi lavori sulla salute;
e. tener conto del grado di evoluzione della tecnica;
f. sostituire ciò che è pericoloso con ciò che non è pericoloso o che è meno pericoloso;
g. programmare la prevenzione, mirando ad un complesso coerente che integri nella medesima tecnica, l'organizzazione del lavoro, le condizioni di lavoro, le relazioni sociali e l'influenza dei fattori dell'ambiente di lavoro;
h. dare la priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale;
i. impartire adeguate istruzioni ai lavoratori.

Tali principi devono essere osservati dall'azienda a tutti i livelli, sia apicali che operativi.

3.3.2. Obblighi di dirigenti, preposti e lavoratori.
Dirigenti e preposti sono le figure aziendali che, con il loro operato, possono efficacemente contribuire al raggiungimento degli obiettivi di tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, attraverso, tra l'altro, il mantenimento delle misure di prevenzione e protezione adottate e la vigilanza sul corretto comportamento dei propri collaboratori.

Al fine di garantire la tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, Marca riconosce negli obblighi previsti per i lavoratori dall'art. 20 del D. Lgs. 81/08, gli elementi indispensabili per il conseguimento degli obiettivi aziendali.

Pertanto ogni lavoratore ha l'obbligo di "prendersi cura della propria salute e sicurezza e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui ricadono gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione, alle istruzioni e ai mezzi forniti dal datore di lavoro".

Per lo svolgimento dell'attività lavorativa Marca mette a disposizione locali, impianti, macchine e attrezzature in genere per i quali tutti sono tenuti ad un utilizzo conforme alla destinazione d'uso.

L'impiego delle dotazioni dell'azienda deve essere effettuato esclusivamente per l'espletamento delle mansioni lavorative previste dall'azienda e ne è quindi vietato l'uso per scopi personali o diversi da quelli aziendali.

3.4 Tutela dell'ambiente e della salute.
Marca, nello svolgimento della propria attività, garantisce il pieno rispetto della normativa vigente in materia di tutela dell'ambiente.

La Cooperativa opera altresì con l'obiettivo di adottare e mantenere i più alti standard operativi e di controllo a tutela della sicurezza ambientale e della salute nel breve, medio e soprattutto lungo periodo.

Marca è impegnata a promuovere e garantire tra tutto il personale una forte sensibilità ambientale, sia per la protezione personale che dell'ambiente in generale, mantenendo un alto grado di conoscenza professionale degli addetti.

La Cooperativa si è altresì dotata di un sistema di gestione ambientale certificato ISO 14000, attraverso l'elaborazione di procedure di gestione e procedure operative finalizzate a disciplinare i vari processi in cui si articola l'attività di Marca.

3.5. Applicazione nei confronti dei Destinatari.
Marca si impegna ad applicare il presente Codice nei confronti dei Destinatari (tra cui sono compresi i terzi con i quali intrattenga un qualsivoglia rapporto). A tale fine ed in modo particolare:
- principi e regole del presente Codice, ed eventuali integrazioni e adeguamenti, dovranno essere conosciuti dai Destinatari. Sarà compito della Cooperativa diffondere l'esistenza e il contenuto del presente Codice.

I Destinatari si impegnano a prenderne visione e ad osservarne i principi;

- sarà pertanto compito di tutti i dipendenti della Cooperativa, in base alle loro competenze e con riferimento all'attività svolta, diffondere e promuovere l'osservanza del Codice Etico, vigilando nel contempo sul rispetto dello stesso;
- anche i collaboratori esterni non dipendenti (quali ad es. consulenti, prestatori di servizi etc.) devono attenersi ai principi contenuti nel presente Codice Etico; - Il presente Codice dovrà essere portato a conoscenza dei terzi che a vario titolo operino con Marca.

Nei confronti dei terzi potranno essere predisposte, ove necessario, specifiche clausole contrattuali che, in aderenza ai principi contemplati dal Codice civile, stabiliscano, a seconda della gravità delle violazioni, ovvero della loro reiterazione, l'applicazione degli artt. 1454 c.c. "Diffida ad adempiere" e 1453 c.c. "Risoluzione del rapporto contrattuale per inadempimento".
4. PROCEDIMENTO SANZIONATORIO E SANZIONI
Il rispetto delle disposizioni del presente Codice Etico rientra fra le obbligazioni assunte dagli Amministratori con l'accettazione dell'incarico.

L'azienda riconosce i Contratti collettivi nazionali di lavoro quale strumento complementare imprescindibile per la gestione dell'attività dell'azienda.

Il rispetto delle disposizioni del presente Codice Etico nonché di quelle che verranno assunte per effetto del D. Lgs. 231/01, rientra fra le obbligazioni contrattuali assunte, anche ex art. 2104 e 2105 c.c., dai dipendenti al momento della stipula del contratto di lavoro.

La loro violazione dà luogo all'applicazione di sanzioni disciplinari ai sensi dell'art. 2106 c.c. in conformità a quanto previsto, anche per la tipologia delle sanzioni, dei Contratti Collettivi di Categoria vigenti al momento del fatto e secondo le procedure di cui all'art. 7 dello Statuto dei Lavoratori.

I consulenti, i collaboratori esterni e ogni altro soggetto che entri in rapporto con Marca assumono come obbligazione contrattuale il rispetto delle disposizioni del presente Codice Etico nonché di quelle che verranno assunte per affetto del D.Lgs. 231/01.
5. DISPOSIZIONI FINALI
Il presente Codice Etico, che rappresenta la formalizzazione delle modalità di comportamento già operanti all'interno della Cooperativa è adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del .....

Il Consiglio di Amministrazione è altresì competente ad apportare ogni modifica, integrazione e/o aggiornamento su indicazione dell'Organismo di Vigilanza ovvero su iniziativa di ciascun Consigliere d'amministrazione.




LA COOPERATIVA SOCIALE MARCA È CONFORME ALLE NORME UNI EN ISO 14001:2015 - UNI EN ISO 9001:2015 PER LE ATTIVITÀ RIGUARDANTI:
  • PROGETTAZIONE ED EROGAZIONE DI SERVIZI DI PULIZIE CIVILI ED INDUSTRIALI;
Registrazione n. 4949 A – 4949 E